Siti web

Come creare una pagina FAQ efficace per il tuo sito

12 min per leggere

Come creare una pagina FAQ efficace per il tuo sito

Dite tutto quello che volete sui venditori porta a porta, ma c’è una cosa che hanno fatto bene. La loro presentazione di persona ha permesso loro di affrontare sul posto le obiezioni più comuni, senza lasciare spazio a dubbi. Qualunque domanda tu possa avere, risponderanno subito per impedirti di dubitare della loro offerta, e ha funzionato.

Con l’eCommerce, la situazione è abbastanza diversa. Sicuramente, lo shopping online può essere allettante e nessuno è immune agli acquisti impulsivi, ma pensa a quante volte hai deciso di non ordinare qualcosa solo perché la politica di restituzione o i termini di consegna non erano chiari.

Ora immagina quanti potenziali clienti perderesti non essendo in grado di rispondere alle loro domande scottanti all’istante. E se potessi impedire loro di andarsene? Con le pagine FAQ adeguate, puoi eliminare i semi del dubbio nei tuoi visitatori alle prime armi e aumentare la probabilità di acquisti spontanei. Analizziamole.

Cos’è una pagina FAQ?

Una pagina FAQ (domande frequenti) è una sezione o una pagina di aiuto autonoma su un sito web che raccoglie e affronta domande, dubbi e domande comuni che spesso hanno utenti o clienti. È una risorsa utile progettata per aiutare i visitatori a trovare risposte rapide senza dover parlare con nessuno o fare clic non necessari.

Una pagina delle domande frequenti ideale dovrebbe includere:

  • Domande e risposte. Le domande vengono generalmente presentate sotto forma di elenco, con risposte concise sotto ciascuna domanda.
  • Gerarchia. Una pagina FAQ complessa dovrebbe essere organizzata in modo tale da consentire agli utenti di trovare facilmente le informazioni pertinenti. Le domande possono essere classificate per argomento o tema.
  • Funzionalità di ricerca. Alcune pagine delle domande frequenti includono una barra di ricerca, che consente agli utenti di digitare parole chiave specifiche e individuare rapidamente domande e risposte pertinenti.
  • Estrema facilità d’uso. Le risposte vengono solitamente scritte tenendo presente il punto di vista di chi visita la pagina per la prima volta.
  • Pertinenza. La pagina delle domande frequenti deve essere sempre aggiornata e riflettere le ultime modifiche a prodotti, servizi, politiche o esigenze dei clienti.

Tuttavia, non tutte le pagine FAQ devono essere così complesse. Nelle sezioni seguenti parleremo dei casi in cui “meno è più”.

Ecco alcuni argomenti che in genere vengono trattati in una pagina delle domande frequenti:

  • Informazioni sul prodotto: dettagli su prodotti, caratteristiche, specifiche e linee guida per l’utilizzo.
  • Ordini e spedizione: informazioni relative al processo di ordinazione, opzioni di spedizione, tempi di consegna e monitoraggio.
  • Account e fatturazione: dettagli sulla creazione dell’account, procedure di fatturazione, metodi di pagamento e informazioni sull’iscrizione.
  • Supporto tecnico: suggerimenti per la risoluzione dei problemi, problemi tecnici comuni e istruzioni per la risoluzione dei problemi.
  • Resi e rimborsi: politiche e procedure per la restituzione dei prodotti e l’ottenimento di rimborsi.
  • Privacy e sicurezza: informazioni sulla protezione dei dati, politiche sulla privacy e certificati di sicurezza del sito web.

A seconda della tua nicchia e del pubblico di destinazione, puoi scegliere argomenti più specifici da trattare nella sezione di domande frequenti. Ne discuteremo tra poco, ma prima concentriamoci sul ragionamento alla base della creazione di una pagina FAQ.

Perché le pagine FAQ sono importanti?

Una pagina delle domande frequenti è uno di quegli elementi del sito web che di solito si tende ad ignorare o riempire con informazioni generiche, nascosto nell’angolo più remoto. Tuttavia, avere una pagina FAQ ben organizzata, facile da trovare e completa è fondamentale per molteplici motivi:

  • Concedi una pausa al tuo team di assistenza clienti. Una pagina FAQ fornisce agli utenti un modo conveniente per trovare risposte a domande comuni senza dover contattare l’assistenza. Ciò ridurrà il numero di messaggi o chiamate che il tuo team riceve quotidianamente, consentendo loro di concentrarsi su richieste più complesse o uniche.
  • Mostra ai tuoi clienti che sono veramente importanti per te. Una pagina FAQ informativa può creare fiducia nel tuo pubblico. Dimostra che anticipi le loro domande e sei trasparente riguardo ai tuoi prodotti, servizi o politiche.
  • Aumenta i tuoi sforzi SEO. Le pagine delle domande frequenti sono davvero utili per l’ottimizzazione dei motori di ricerca. Se ben strutturata con parole chiave e contenuti pertinenti, una pagina FAQ può migliorare la visibilità del tuo sito web in SERP, attraendo più traffico organico.
  • Risparmia denaro su video esplicativi fantasiosi. Una pagina delle domande frequenti è un’opportunità conveniente per istruire rapidamente il tuo pubblico sui tuoi prodotti o servizi. Puoi usarlo per spiegare funzionalità, fornire suggerimenti sull’utilizzo o chiarire eventuali malintesi.
  • Dimostra la tua leadership di pensiero. Utilizza le pagine delle domande frequenti per mostrare la tua esperienza nel tuo settore condividendo conoscenze approfondite, approfondimenti e suggerimenti pratici che i tuoi clienti non troveranno altrove.
  • Trasforma il percorso dell’acquirente in un viaggio tranquillo. Affrontando potenziali dubbi o obiezioni, puoi contribuire a tassi di conversione più elevati. I tuoi nuovi clienti avranno semplicemente meno paure ed esitazioni se fornirai loro tutti i dettagli necessari in anticipo.
  • Soddisfa le aspettative dei clienti. Molti utenti si aspettano di trovare una pagina di domande frequenti su un sito di eCommerce. La sua assenza potrebbe far sembrare il tuo sito web meno trasparente o ponderato rispetto ai concorrenti che forniscono questa risorsa.

In poche parole, una singola pagina FAQ può aumentare la tua esperienza utente, ridurre i reclami dei clienti e persino alimentare i primi acquisti spontanei. È uno strumento indispensabile per garantire trasparenza, assistenza clienti e comunicazione efficiente.

Passaggi per creare una pagina FAQ pertinente

Ricominciare da capo è sempre intimidatorio. Questo progetto ti aiuterà a creare una pagina di aiuto che sia in sintonia con il tuo pubblico e renda la tua attività affidabile e accessibile.

Identifica le tue domande frequenti

Compila un elenco delle domande più comuni che i tuoi clienti hanno avuto in passato, anticipando le loro esigenze future sulla base di dati storici. Prenditi il ​​tempo per documentarti e rispondere in modo adatto ai principianti. Ricorda, la maggior parte degli utenti che leggono la tua pagina delle domande frequenti saranno persone che non sanno ancora molto della tua azienda o delle tue offerte.

Queste domande potrebbero riguardare la politica di spedizione, i rimborsi, le opzioni di pagamento, i materiali, gli standard di sicurezza o le pratiche di sostenibilità. Il loro contenuto dipende dalla tua nicchia, dal segmento di prezzo, dalla regione e persino dai dati demografici del pubblico. Ad esempio, è più probabile che la Gen Z si preoccupi della sostenibilità dei prodotti, mentre le generazioni più anziane potrebbero essere più interessate a come si abbinerà ai loro articoli esistenti.

Attrai da interazioni del servizio clienti, comprese telefonate, email e commenti sui social media, per raccogliere informazioni preziose. Inoltre, sentiti libero di esplorare le domande frequenti dei tuoi concorrenti per trovare ispirazione.

Infine, prova People Also Ask (PAA), una funzionalità SERP di Google che fornisce agli utenti informazioni aggiuntive a cui potrebbero essere interessati in base alla loro domanda iniziale. PAA ti aiuterà a scoprire domande che possono essere utilizzate anche come parole chiave ad alta richiesta e a bassa concorrenza.

Assicurati che le tue domande frequenti siano brevi e in linea con il tuo tono di voce

Il tuo marchio ha una voce distinta e il tono della tua pagina delle domande frequenti dovrebbe corrispondere ad esso. Potresti volere che le tue risposte siano coerenti con la tua identità di marchio ma non troppo eccentriche. In caso di dubbio, opta per il tono più neutro possibile. L’obiettivo principale di qualsiasi pagina di aiuto è fornire valore e guida, quindi mantieni le tue frasi brevi e pertinenti.

Evita di utilizzare il gergo del settore che potrebbe intimidire i nuovi arrivati. Una sezione FAQ ha lo scopo di aiutare un utente già confuso a dare un senso all’offerta che ha di fronte: termini di nicchia e abbreviazioni specifiche del software potrebbero confonderlo ancora di più.

Struttura la tua pagina FAQ per una migliore leggibilità

Ci sono più di cinque domande nella tua lista delle FAQ? Quindi, potresti volerla dividere in categorie per evitare di creare un pasticcio visivo. Puoi organizzare tutta questa ricchezza di informazioni in argomenti e sottoargomenti.

Il modo più semplice per farlo è ordinare le domande in base alla fase del percorso del cliente a cui sono correlate, come “Consegna” o “Manutenzione”. Ciò garantisce che i visitatori possano navigare facilmente, trovare rapidamente le risposte e scoprire domande pertinenti che potrebbero non aver preso in considerazione.

Mentre stai strutturando la tua pagina, prenditi un momento per assicurarti che non sia la copia esatta dei tuoi articoli più approfonditi. Mantieni il contenuto unico per evitare problemi con contenuti duplicati, un fattore che i motori di ricerca disapprovano.

Rendila snella e facile da navigare

Quando si tratta del design della pagina delle FAQ, dai priorità alla semplicità, ma assicurati di utilizzare caratteri, colori e dimensioni del testo standard per mantenere l’identità visuale del tuo marchio. Usa poche immagini e icone: possono facilmente ingombrare la pagina. Utilizza invece titoli, sottotitoli ed elenchi puntati per suddividere il contenuto. Le risposte comprimibili ti aiuteranno anche a rendere la tua pagina di aiuto più snella e minimalista.

Includi collegamenti a risorse pertinenti, come guide ai prodotti, tutorial video o canali di assistenza clienti. Ciò aiuta gli utenti ad ottenere informazioni più approfondite, se necessario. Termina la pagina delle domande frequenti con un chiaro invito all’azione, incoraggiando gli utenti a contattare l’assistenza clienti se la loro domanda non trova risposta o se hanno bisogno di ulteriore assistenza.

Tieni la tua pagina FAQ aggiornata

Aggiorna regolarmente la tua pagina delle domande frequenti per riflettere i cambiamenti nella tua attività. Assicurati che i dettagli cruciali come aree di consegna, orari di lavoro e categorie di prodotti siano sempre corretti. Aggiungi nuove domande che sorgono nel tempo mentre raccogli più feedback dai clienti. Se trascuri la pagina delle domande frequenti, alcuni clienti finiranno per essere fuorviati e frustrati da ciò.

Impara a creare un chatbot FAQ per assistere i tuoi clienti.

Le cose da fare e da non fare nella progettazione e nel testo della pagina FAQ

Ecco le cose da fare per la progettazione della tua pagina FAQ:

  • Assicurati che sia scritto pensando ai clienti inesperti. I tuoi principianti potrebbero non conoscere nomi, qualità o termini specifici dei tuoi prodotti: istruiscili in modo spensierato. I clienti esperti hanno meno probabilità di leggere le tue domande frequenti.
  • Conserva i dettagli per dopo. Fornisci risposte concise, dirette e che rispondano direttamente alla domanda dell’utente. Evita informazioni non necessarie che potrebbero sopraffare il lettore nella fase di scoperta.
  • Includi immagini se servono a uno scopo. Schemi, infografiche o video possono migliorare la comprensione e il coinvolgimento, soprattutto se la pagina delle domande frequenti è piuttosto complessa.
  • Progetta la pagina delle domande frequenti in modo che sia mobile-first. Le vendite di eCommerce mobile ora costituiscono il 60% di tutte le vendite online in tutto il mondo: sicuramente vorrai prenderne una fetta.
  • Abbraccia lo spazio bianco nel tuo design. Un layout pulito con ampio spazio bianco rende il contenuto più leggibile. Niente dovrebbe distrarre il lettore; altrimenti potrebbero confondersi e andarsene.
  • Aggiungi o rimuovi domande se necessario. È difficile farlo bene la prima volta. Man mano che impari di più sulle esigenze dei clienti e sugli attriti sui loro percorso di acquisto, sarai in grado di ottimizzare la tua lista di domande.
  • Chiedi ad utenti reali di testare la tua pagina delle domande frequenti. Metti alla prova l’usabilità della tua pagina con utenti reali che potrebbero darti feedback e aiutarti ad identificare eventuali problemi di navigazione o comprensione.

Ecco invece le cose da non fare nella progettazione di una pagina FAQ:

  • Non utilizzare domande frequenti generiche. Risposte o definizioni astratte e superficiali non aiuteranno il tuo pubblico a prendere una decisione di acquisto informata. Se non altro, potrebbero indurli a mettere in discussione la tua autorità.
  • Non dare per scontato cosa i tuoi visitatori hanno in mente. Se non disponi di dati sufficienti, esegui un sondaggio tra i tuoi clienti abituali per scoprire con cosa hanno lottato durante il loro primo acquisto e utilizza questa conoscenza per formulare domande migliori.
  • Non usare risposte eccessivamente prolisse. Conserva il resto per la tua base di conoscenza.
  • Non ignorare le migliori pratiche SEO. Ottimizza la tua pagina FAQ con parole chiave pertinenti, domande estratte dalla SERP, collegamenti interni ed esterni per migliorare la visibilità sui motori di ricerca.

Sapendo tutto ciò, puoi tranquillamente iniziare a comporre la tua pagina di aiuto.

3 esempi di pagine FAQ che centrano il segno

Vediamo come funziona in pratica tutto ciò che abbiamo appena descritto e come infrangere in modo creativo le regole di progettazione sopra menzionate.

Carbonmade

Questo esempio di pagina FAQ è piuttosto ribelle. È insolitamente semplice, consiste esclusivamente di domande sì-no. E sorprendentemente, funziona. Carbonmade offre un intuitivo builder di siti web di portfolio e queste domande frequenti ne evidenziano bene i principali vantaggi, dai piani flessibili al design reattivo.

FAQ page example
Un esempio di pagina FAQ da Carbonmade

La tipografia audace fa risaltare l’intera sezione FAQ e attrae l’attenzione del lettore. Dopo aver ricevuto qualche rassicurazione, l’utente può procedere subito alla creazione del proprio portfolio, grazie al pulsante CTA comodamente posizionato.

Root

Il nostro prossimo esempio non infrange alcuna regola di progettazione, anzi, le segue vigorosamente, il che si traduce in una pagina FAQ perfetta al pixel. Root utilizza il testo in grassetto per enfatizzare determinate parole chiave, vale a dire le piattaforme con cui il suo kit è compatibile. Questo è un ottimo modo per guidare l’utente attraverso la tua pagina.

FAQ page example
Un esempio di pagina FAQ da Root

Questo esempio contiene un’illustrazione che ha sicuramente uno scopo: ci mostra un dialogo reale tra un utente e un agente dell’assistenza, che aiuta gli utenti a differenziare la sezione FAQ dal resto del sito web. Infine, Root si collega ad una vasta base di conoscenza, consentendo agli utenti di saperne di più su UI/UX prima di registrarsi.

Nike Swoosh

Il nostro esempio finale di pagina FAQ è di Nike. L’idea comune è che la modalità oscura faccia sembrare tutto migliore, e sicuramente si applica qui. Allo stesso tempo, la sottile griglia sullo sfondo aggiunge una dimensione extra.

FAQ page example
Un esempio di pagina FAQ da Nike

Nike utilizza il verde neon ridotto come unico colore d’accento, che crea un look fresco e un po’ futuristico. Lo stesso colore viene utilizzato per evidenziare i collegamenti esterni. Le domande sono formattate come titoli, il che le rende facili da scansionare.

Come creare una pagina FAQ senza codice

SendPulse offre un builder di siti web senza codici per creare splendidi negozi online, portfolio, pagine link, pagine personali e altro ancora. Qualunque cosa tu venda o promuova, puoi fare affidamento sulla nostra piattaforma per creare un sito web professionale e dotarlo di una pagina FAQ completa.

Semplicemente, segui questi step:

  1. Crea il tuo account SendPulse: è gratuito e non avrai bisogno di inserire i dettagli della tua carta di credito.
  2. Apri la scheda “Websites” (Siti web) e clicca su “Create website” (Crea sito web).
  3. Scegli il modello che preferisci e clicca su “Edit” (Modifica). Tutti i modelli possono essere personalizzati a tuo piacimento.
  4. Clicca sugli elementi per modificarli o spostarli. Aggiungi testo, immagini e altri contenuti.
  5. Una volta terminata la personalizzazione degli elementi esistenti, aggiungine di nuovi cliccando sul segno più verde che appare tra i blocchi della pagina.
  6. Vedrai una galleria di blocchi sulla sinistra. In questo caso, dovrai scegliere il modello di modulo FAQ.
  7. Puoi modificare il colore di sfondo, la formattazione del testo e altro. Aggiungi altre domande se necessario.
  8. Visualizza l’anteprima del tuo sito web e salva le modifiche.

Ecco come aggiungere un widget FAQ alla tua pagina:

Aggiungendo una sezione FAQ

SendPulse ti dà il controllo sulle impostazioni SEO del tuo sito web: puoi decidere quali parole chiave scegliere come target e come dovrebbe apparire la tua pagina nella SERP. Troverai ulteriori informazioni su questo e altri aspetti della creazione di un sito web nella nostra base di conoscenza.

SendPulse come strumento di riferimento per tutto ciò che riguarda vendite e marketing

Oltre al builder di siti web, SendPulse offre funzionalità di email marketing, CRM, un builder di chatbot, un LMS, una piattaforma di marketing via SMS, notifiche push e altro ancora. Può sostituire fino a 10 tradizionali strumenti di marketing e vendita per una frazione del costo.

Ottieni il tuo account gratuito ora e provalo!

Pubblicato il:

18 Gen. 2024

Elena Timofeeva

Good writing makes my heart beat faster. So does a good conversion rate. In my free time, I obsessively learn...

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading...
Punteggio medio: 4/5
Totale voti: 2
Condividi:
Twitter