Marketing e vendite

Notifiche push: cosa sono e come usarle

13 min per leggere

Notifiche push: cosa sono e come usarle

Insieme all’email marketing, le notifiche push web funzionano in modo molto efficace quando si tratta di portare nuovi clienti ed entrare in contatto con il tuo pubblico.

In questo post parleremo delle basi delle notifiche push, delineeremo i loro vantaggi e ti forniremo una serie di idee per includere i messaggi push nella tua strategia di marketing. Inoltre, ti mostreremo come impostare una notifica push utilizzando SendPulse.

Cos’è una notifica push?

La notifica push web è un messaggio inviato da un sito web o da un’applicazione web. Essa appare sul desktop o sul dispositivo mobile di un abbonato anche se il sito web o l’app erano chiusi al momento dell’invio della notifica.

Le notifiche push sono estremamente popolari tra le aziende di eCommerce. Inviano i messaggi push dai siti web agli utenti che hanno consentito di riceverli. Le agenzie di marketing e i servizi push forniscono alle aziende strumenti professionali che aiutano ad incrementare il coinvolgimento e le vendite a razzo.

Come funzionano le notifiche push?

Il web push marketing è strettamente basato sulle autorizzazioni, quindi è necessario ottenere il consenso esplicito da un utente per inviare loro le notifiche push. Ecco come funziona: non appena un utente arriva su un sito web, vede una finestra di opt-in che chiede di consentire o bloccare i messaggi push.

Casella di attivazione delle notifiche push
Casella di attivazione delle notifiche push sul sito web di GamePlan A

Una volta cliccato su “Allow” (Consenti), gli utenti si uniscono al tuo elenco di iscrizioni. Ora riceveranno i tuoi messaggi direttamente sul desktop e verranno reindirizzati a qualsiasi pagina web che hai determinato dopo aver cliccato sul push.

Ecco come può apparire un messaggio push con conferma opt-in:

push notification confirmation
Notifica push del browser da GamePlan A

Dividiamo questo web push in più elementi:

web push notification elements
L’anatomia di una notifica push web

Come puoi vedere, una notifica push consiste comunemente in sei elementi:

  • i pulsanti standard di chiusura ed impostazioni consentono agli utenti di chiudere il web push o andare alle impostazioni e annullare l’iscrizione alle notifiche push;
  • il titolo è dove presenti brevemente le informazioni più importanti sulla tua campagna push web — nome di un articolo o di un’offerta;
  • la descrizione, di solito molto breve, estende il titolo e serve per una spiegazione più dettagliata di cosa tratta il tuo messaggio push;
  • l’indirizzo del sito web serve a reindirizzare gli utenti alla pagina che desideri che visitino;
  • l’immagine o il logo vengono utilizzati per rafforzare l’argomento del tuo messaggio push o mostrare agli utenti da chi proviene il messaggio.

C’è anche un’opzione per aggiungere un’immagine grande e una casella di azione con il tuo invito all’azione come nell’esempio qui sotto:

web push notification example
Notifica push del browser da Techlofy

Vantaggi nell’utilizzo delle notifiche push

Le notifiche push hanno un grande potenziale per influenzare tutte le attività di marketing digitale e possono portare risultati notevoli a diversi aspetti della tua attività. Esaminiamo alcuni dei vantaggi più significativi delle notifiche push web.

Accessibile

Il processo di iscrizione è veloce ed esclude alcuni passaggi obbligatori per un opt-in via email. Un visitatore non deve inserire il proprio nome ed email e controllare la propria casella di posta per confermare l’iscrizione. È sufficiente premere il pulsante “Consenti”, poiché l’abbonamento avviene con un clic. Inoltre, gli utenti non hanno bisogno di dedicare molto tempo alla lettura delle notifiche push, poiché di solito sono composte solo da un paio di frasi.

Notevole

Il fatto che l’email marketing porti buoni risultati è innegabile; tuttavia, non è facile raggiungere gli utenti con il tuo messaggio — 269 miliardi di email vengono inviate ogni giorno, il che richiede ai mittenti di competere per l’attenzione dell’utente. Le notifiche push risolvono questo problema, poiché forniscono informazioni direttamente su un desktop, anche se un browser web è chiuso. Appaiono in cima a tutti gli schermi e attirano l’attenzione degli utenti.

Veloce

Immagina una situazione in cui un utente ha preordinato un nuovo iPhone e sta aspettando la notifica via email. Se controllano la loro casella di posta anche con un’ora di ritardo, c’è una maggiore possibilità che tutti gli iPhone siano esauriti entro quell’ora. Una soluzione perfetta è iscriversi alle notifiche push web e raccogliere le informazioni sulla disponibilità dell’iPhone finché è nuovo.

Basso costo

Le notifiche SMS costano denaro, le email richiedono molto tempo per essere create, mentre le notifiche push richiedono solo un paio di minuti: aggiungi un breve titolo, 1-2 frasi descrittive e un’immagine. Sai cos’è ancora meglio? Puoi inviare notifiche push web quasi gratuitamente.

Migliori pratiche per le notifiche push

In questa sezione, ti mostreremo come funzionano in pratica le notifiche push e parleremo di alcune delle migliori pratiche per i messaggi push.

Padroneggia opt-in

Nel web push marketing, proprio come nelle email, l’obiettivo principale è convertire i visitatori del sito web in abbonati utilizzando moduli di attivazione. Quest’ultimo può essere una “domanda morbida” o una “domanda dura”.

Un opt-in “domanda dura” appare nell’angolo in alto a sinistra della finestra del browser e di solito consiste in un titolo, un testo e due pulsanti, “Consenti” e “Non consentire”. È un opt-in in un solo passaggio, quindi l’unica cosa che un utente deve fare per iscriversi è cliccare una volta su “Consenti”.

web push notification optin
Un esempio di modulo web push opt-in “domanda dura”

I moduli opt-in “domanda morbida” possono avere un aspetto diverso: possono essere una casella luminosa, simili a Safari, topline o fluttuanti. Anche il loro contenuto può essere diverso in base all’obiettivo. Di norma, i moduli opt-in “domanda morbida” hanno lo scopo di spiegare il valore degli abbonamenti web push. Questo metodo di abbonamento richiede due passaggi: il visitatore del sito web consente innanzitutto le notifiche push web all’interno di un modulo “domanda morbida”. Il pulsante di invito all’azione stesso di solito contiene un testo specifico, non semplicemente “Consenti”.

web push notification optin
Un esempio di opt-in mobile “domanda morbida” da PushCrew

Successivamente, devono nuovamente cliccare su “Consenti” in un modulo standard di “domanda dura”.

L’utilizzo dell’opt-in “domanda morbida” è preferibile perché c’è più contesto per i visitatori del sito web per decidere se hanno bisogno o meno di ricevere notifiche push. Con una “domanda dura”, tuttavia, un utente non può sempre capire perché gli viene chiesto di aderire.

Ci sono due fattori che contano veramente quando si tratta di creare un modulo di iscrizione push web di successo: tempo e atteggiamento dell’utente.

Opt-in basati sul tempo

Inviare un messaggio push subito dopo che una persona ha aperto il tuo sito web non è l’opzione migliore perché le persone hanno bisogno di un po’ di tempo per capire chi sei e cosa offri prima di prendere qualsiasi “impegno”.

Inoltre, la quantità di tempo che un utente trascorre su un sito web dimostra il suo livello di interesse per i tuoi contenuti o prodotti. Imposta un timer per mostrare la notifica push solo agli utenti che hanno trascorso una quantità ottimale di tempo sul tuo sito web. Per scoprire qual è la durata ottimale, prova alcune varianti e vedi quale porta più iscritti.

Un’altra opzione è applicare un timer di scorrimento della pagina e mostrare i moduli di attivazione dopo che un utente ha fatto scorrere abbastanza la pagina. Puoi scegliere quale parte del tuo sito web un utente deve raggiungere per far apparire l’opt-in.

Opt-in basati sulle azioni dei clienti

Considera il comportamento dei clienti, in quanto può dirti a cosa sono maggiormente interessati i visitatori del tuo sito web e aiutarti a capire quali contenuti dovresti offrire loro.

Ogni utente arriva sul tuo sito web con il proprio obiettivo, quindi puoi inserire opt-in push web su diverse pagine del sito web per rispondere ad ogni preoccupazione. Ad esempio, se un utente ha letto un articolo sul tuo blog, offrigli la possibilità di iscriversi alle notifiche settimanali sui nuovi post del blog o incoraggia coloro che hanno sfogliato le pagine dei prodotti a registrarsi per saperne di più sulle prossime vendite.

Cerca di far percepire agli utenti che la tua notifica push web non è semplicemente venuta fuori dal nulla, ma è stata inviata per offrire contenuti di valore proprio nel momento in cui un utente ne aveva bisogno.

Regola la frequenza e i tempi migliori per le notifiche push

Usare il giusto tempismo e frequenza sono due delle migliori pratiche per le notifiche push per creare messaggi che non siano mai troppo opprimenti e siano sempre pertinenti.

Per impostare il momento perfetto per inviare notifiche push, prendi in considerazione i seguenti fattori:

  • fusi orari;
  • periodi di alta attività dell’utente;
  • coinvolgimento dell’utente;
  • possibili abitudini di vita di un utente.

Per quanto riguarda la frequenza, dovresti controllare quanto spesso gli utenti cliccano sulle notifiche push, quanto tempo dedicano al tuo sito web e quando smettono di cliccare e perdono interesse per i tuoi messaggi.

Inoltre, considera le tendenze generali come il numero di opt-out per capire quando invii troppe notifiche push web.

Segmenta i tuoi iscritti per risultati migliori

Gli esperti di marketing utilizzano la segmentazione in tutti i canali digitali e il web push non fa eccezione. Il 40% degli utenti richiede contenuti più pertinenti e personalizzati, quindi non sorprende che l’invio di notifiche push web ad un pubblico segmentato possa aumentare il CTR fino al 218%.

Approfondiamo l’argomento e vediamo quali dati dovresti considerare per segmentare e personalizzare le notifiche push:

  1. Lingua del browser. Segmenta il pubblico in base alla lingua poiché probabilmente non ha senso inviare un messaggio push in inglese ad un utente che non parla inglese. Questo potrebbe non essere necessario se noti che la maggior parte del tuo pubblico parla la stessa lingua.
  2. Regione. La posizione viene generalmente definita automaticamente quando un utente attiva le notifiche push web. Puoi segmentare il tuo pubblico per paesi e città per offrire informazioni pertinenti su spedizioni, negozi offline in tutto il mondo, negozi pop-up, eventi in luoghi diversi e così via.
  3. Pagina di iscrizione. Questa è una pagina in cui il tuo iscritto ha accettato di attivare il messaggio push. Queste informazioni ti aiuteranno a capire i motivi per cui ogni particolare iscritto ha accettato di ricevere i tuoi messaggi e di dividere le tue notifiche push per argomenti.
  4. Tipo di browser. Il tipo di browser è importante se desideri inviare notifiche push che verranno visualizzate correttamente su ogni dispositivo.

Aggiungi un’immagine grande alle tue notifiche push

Il 53% degli iscritti preferisce le notifiche push con immagini di grandi dimensioni. Rendi felici i tuoi clienti ed accompagna le notifiche push con immagini che supportino il messaggio principale. Renderà la tua notifica più grande rispetto a quelle normali, attirando così più attenzione.

Ora è il momento di esaminare alcune fantastiche idee per le notifiche push per trarre ispirazione dall’utilizzo di questo canale di marketing per le tue campagne.

Esempi di notifiche push di eCommerce

L’eCommerce è un terreno fertile per applicare le ultime tendenze e tecniche per attirare più lead, interagire con loro e costruire relazioni. Prendi in considerazione queste idee mentre crei la tua strategia di marketing per le notifiche push.

Messaggi transazionali

Per aggiornare rapidamente i clienti sullo stato del loro ordine, confermane la spedizione e la consegna con una notifica push. In questo modo, gli utenti non si dimenticheranno dell’ordine e si sentiranno al sicuro sapendo che è tutto a posto. Puoi anche utilizzare un po’ di spazio nella tua notifica push per “cross-sell” offrendo prodotti aggiuntivi, upsell, chiedere agli utenti di segnalare la tua azienda ad un amico o promettere loro uno sconto per il prossimo acquisto.

Scopri di più sulle strategie di cross-sell e upsell.

Ad esempio, se hai appena venduto una sciarpa, puoi anche promuovere un paio di guanti con un colore abbinato o persino suggerire la stessa sciarpa per il loro migliore amico con uno sconto allettante.

Offerte basate sul tempo

Per “basate sul tempo” intendiamo festività, stagioni, condizioni meteorologiche e altre condizioni che influenzano le decisioni di acquisto dei clienti. Ad esempio, se vendi abbigliamento e sai che pioverà nei prossimi giorni, offri uno sconto per le scarpe impermeabili.

Ecco un esempio da EarningGuys, che invia una notifica push basata sulle festività offrendo buoni affari dedicati ad Halloween.

web push notification example
Una notifica push da EarningGuys

Offerte basate sul comportamento

Usa tutto ciò che sai sulle azioni dei tuoi clienti sul tuo sito web per offrire i prodotti più pertinenti. È probabile che una persona che dimostra interesse per un particolare prodotto o una categoria di prodotti reagisca ad una notifica push correlata.

Immagina questa situazione: un abbonato ha trascorso 15 minuti sulla pagina di un prodotto. Per te, deve essere un chiaro segno che questo è interessato all’articolo. Perché non offrirgli uno sconto su questo prodotto tramite notifica push? Potrebbe incoraggiare l’abbonato a fare un acquisto.

Vendite e sconti

Puoi inviare notifiche push per annunciare vendite e sconti ed aggiungere un tocco di urgenza applicando un limite di tempo per il tuo sconto o lanciando una vendita solo per un breve elenco di prodotti.

Ecco un esempio di Techlofy, che ha annunciato il suo Cyber Monday Sale. Hanno completato la loro notifica push con un’immagine grande ed accattivante e il corrispondente pulsante CTA “Approfitta ora”.

web push notification example
Una notifica push di Techlofy usata per annunciare una vendita imminente

Esempi di notifiche push per blog e piattaforme multimediali

Le notifiche push per un blog o un sito web multimediale possono essere una fonte efficace di lettori e visitatori, aumentando così il valore del tuo sito web e offrendoti l’opportunità di ottenere maggiori profitti. Dai un’occhiata a tre concetti per una notifica push web che puoi usare.

Promemoria e annunci di articoli

A volte le persone non possono monitorare ogni nuovo articolo su un sito web o non hanno il tempo di leggerli subito, dimenticandosi spesso di tornarci. Invia loro un amichevole promemoria su un nuovo pezzo con titolo e descrizione informativi.

Mashable, ad esempio, ha scelto un carattere più grande per evidenziare il titolo ed ha utilizzato una descrizione per spiegare di cosa tratta l’articolo.

web push notification example
Una notifica push di Mashable utilizzata per informare su un nuovo articolo

Novità in tempo reale

Con le notifiche push web, puoi fornire ai tuoi iscritti aggiornamenti tempestivi sulle ultime notizie prima dei tuoi avversari. Ciò ti consentirà di mantenere gli utenti coinvolti ed informati su ciò che sta accadendo.

Ad esempio, se disponi di una piattaforma multimediale sullo sport, puoi inviare aggiornamenti in tempo reale sul punteggio di eventi importanti.

Inviti via email

Combina le notifiche push e l’email marketing per unire il pubblico di entrambi i canali di comunicazione. Puoi utilizzare le notifiche push per annunci brevi e rapidi ed invitare gli iscritti a procedere all’email per ulteriori informazioni.

Dai un’occhiata all’esempio di MarketBeat. Essi invitano gli utenti ad iscriversi alle email per ricevere la ricerca annunciata nella loro notifica push.

web push notification example
Una notifica push da MarketBeat con invito via email

Come creare e configurare le notifiche push

Impostare una notifica push non è molto difficile. Tutto quello che devi fare è aggiungere un codice speciale al tuo sito web. Vediamo come aggiungere una notifica push al tuo sito web con SendPulse.

Fase 1. Registrati a SendPulse

Se ancora non hai un account SendPulse, registrati.

Registrare un account
Registrare un account

Fase 2. Aggiungi il tuo sito per inviare messaggi push

Prima di creare una notifica push web, devi aggiungere il tuo sito a SendPulse. Vai alla scheda “Push” e clicca su “Aggiungi nuovo sito web”.

nuovo sito web
Aggiungere un nuovo sito web

Quindi, scegli un protocollo del sito e inserisci il link. Carica un’immagine del sito web e scegli le condizioni per la richiesta di iscrizione.

Impostare una notifica push
Impostare una notifica push

Segui questa guida dettagliata nella nostra Base di Conoscenza: Come aggiungere un sito per inviare notifiche push.

Fase 3. Aggiungi lo script generato al tuo sito

Aggiungi il codice al sito prima del tag di chiusura .

codice
Il codice generato

Fase 4. Crea una campagna push

Vai alla pagina “Push” e clicca su “Invia PUSH”.

Inviare una notifica push
Inviare una notifica push

Scegli i destinatari dei siti necessari, personalizza l’aspetto della notifica e specifica l’ora di invio. Scrivi il titolo e il testo del messaggio.

Scrivere una campagna push
Scrivere una campagna push

Per aumentare le conversioni, personalizza e segmenta le notifiche push in base alla lingua del browser, alla regione, al tipo di browser, alla pagina di iscrizione. Aggiungi un’immagine grande alla tua campagna per attirare l’attenzione di più utenti.

In conclusione

Se utilizzate correttamente, le notifiche push web possono aiutarti a raggiungere più persone, ampliare il tuo pubblico e ad aumentare le vendite. Ecco una lista di consigli da tenere a mente:

  1. Inizia con una opt-in “domanda morbida” coinvolgente basata su quanto tempo un visitatore del sito web ha trascorso su una pagina o quali azioni ha eseguito.
  2. Ricorda di fornire ai tuoi abbonati un’opzione semplice per annullare l’iscrizione.
  3. Prova la frequenza e la tempistica di invio per trovare le impostazioni giuste, che non sovraccaricheranno il tuo pubblico.
  4. Segmenta i tuoi iscritti al web push in base alla regione, alla lingua, al tipo di browser e alla pagina di iscrizione per inviare offerte preziose e coinvolgenti.
  5. Usa immagini di grandi dimensioni che completano il messaggio principale del tuo web push e un testo efficace per motivare gli utenti a cliccare.

Non esitare a rafforzare il tuo kit di strumenti di marketing con le notifiche push web di SendPulse. Essendo veloci e visibili, ti aiuteranno a riportare gli utenti sul tuo sito web, ad aumentare il coinvolgimento e ad incrementare le vendite.

Pubblicato il:

13 Giugno 2023

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading...
Punteggio medio: 5/5
Totale voti: 1

Condividi:

Facebook Twitter