Marketing e vendite

Marketing sostenibile: esempi e strategie chiave

11 min per leggere

Marketing sostenibile: esempi e strategie chiave

Hai mai pensato a come la tua attività sta influenzando le persone e il nostro pianeta? I tuoi potenziali clienti lo hanno sicuramente fatto — quasi il 90% dei consumatori è convinto che le aziende siano responsabili del proprio impatto ambientale e che dovrebbero fare di più per ridurlo.

Ma non è solo una questione di clima.

Più dell’80% degli acquirenti ritiene che le aziende dovrebbero partecipare alla risoluzione dei problemi sociali, inoltre. Migliori condizioni di lavoro e retribuzioni più elevate significano che più persone avranno accesso a un’istruzione, un’alimentazione e un’assistenza sanitaria adeguate e saranno in grado di fare scelte più sostenibili.

Quindi, nel mondo degli affari, sostenibilità si riferisce anche allo sviluppo di un’economia giusta, inclusiva e un processo di reclutamento trasparente, la creazione di un ambiente di lavoro confortevole e sicuro, l’utilizzo di materiali provenienti da fonti certificate e così via.

Parliamo di marketing sostenibile e perché dovrebbe essere la colonna portante di qualsiasi attività di marketing nel mondo di oggi. Imparerai come la tua azienda può iniziare a promuovere una mentalità più sostenibile per attirare consumatori consapevoli rimanendo fedele all’identità del marchio. Ti mostreremo anche cinque esempi stimolanti di marketing sostenibile e discuteremo su come assicurarti che le tue dichiarazioni ecologiche siano affidabili e accurate.

Cos’è il marketing sostenibile?

Fino a non molto tempo fa, le aziende di tutto il mondo producevano e vendevano beni come se non ci fosse un domani. Sembra che la situazione stia cambiando.

Sempre più aziende stanno adottando una mentalità a lungo termine e si sforzano di diventare etiche e orientate agli obiettivi. Riconoscono la crescente domanda di prodotti sostenibili e stanno cercando di soddisfarla.

Il marketing sostenibile aiuta la tua azienda a comunicare ai propri clienti che ha a cuore le generazioni future e ciò che dovranno affrontare. È il tuo modo di dimostrare che il tuo marchio è consapevole del proprio impatto sociale e ambientale e sta cercando di migliorarlo.

marketing sostenibile
Elementi del marketing sostenibile

Il marketing sostenibile include ma non si limita a promuovere:

  • educazione ambientale;
  • consumo responsabile;
  • trasparenza;
  • riciclaggio;
  • riduzione dei rifiuti;
  • attivismo;
  • responsabilità sociale;
  • empowerment della comunità;
  • uguaglianza;
  • economia circolare.

Per dirla semplicemente, il marketing sostenibile stimola conversazioni su come produciamo e consumiamo le cose. Incoraggia inoltre sia i marchi che i clienti a essere più consapevoli delle loro scelte e decisioni.

Perché è necessario concentrarsi sul marketing sostenibile?

A differenza di altre tendenze di marketing, la sostenibilità non andrà da nessuna parte in un futuro prossimo. Più i consumatori imparano a conoscere il clima e il modo in cui le diverse industrie lo influenzano, meno saranno indulgenti.

La fatica del Amazon sta per diventare un fenomeno nuovo: circa il 40% dei giovani clienti riconosce già di sentirsi in colpa dopo aver acquistato impulsivamente beni di bassa qualità da aziende non etiche.

La nuova generazione sta diventando consapevole di come le loro abitudini di acquisto e il loro stile di vita stanno influenzando il pianeta, e non vogliono più barattare i loro valori con la convenienza. Gli zoomer osservano attentamente i marchi prima di acquistare da loro.

La maggior parte dei giovani consumatori afferma che si allontanerebbe da un rivenditore sorpreso a violare i diritti umani o le leggi ambientali. Anche i marchi più rinomati subiscono una reazione negativa quando i loro metodi di produzione non etici vengono scoperti.

reazione dei consumatori
Esempio di reazione dei consumatori

Ma c’è anche un lato positivo nel marketing sostenibile. Ad esempio, può aiutarti a:

  • trovare una nuova prospettiva per la tua offerta e migliorare il posizionamento del tuo brand;
  • promuovere la comunità del tuo marchio e aumentare la fedeltà dei clienti;
  • distinguerti dalla concorrenza diventando un’azienda più trasparente e basata sul valore;
  • costruire e mantenere la fiducia degli investitori dimostrando che la tua azienda ha una visione a lungo termine.

La parte più difficile della sostenibilità nel marketing è che richiede sforzi e azioni reali. Non è sufficiente creare una pagina web dedicata e farla finita. Affermare di essere un brand sostenibile quando non lo sei non farà altro che frustrare i clienti e danneggiare la tua reputazione a lungo termine.

Nel frattempo, il greenwashing è onnipresente: ad esempio, rapporti indipendenti mostrano che il 91% delle dichiarazioni ecologiche dei marchi di fast fashion si sono rivelate infondate o fuorvianti.

Il lato positivo è che se il tuo marchio si impegna davvero a fare una differenza positiva per il nostro pianeta e la nostra società, anche su piccola scala, sarà facile per te trovare le parole giuste per riflettere quelle azioni.

Finché rimani aperto e onesto riguardo al tuo impatto sociale e ambientale, il tuo pubblico target ti presterà attenzione. E se la tua azienda non ha ancora intrapreso alcuna iniziativa di sostenibilità, ora è il momento giusto per cambiare la situazione.

Impara dai migliori esempi di marketing emozionale ed esplora modi per attingere alle emozioni del tuo pubblico.

Come creare un’autentica strategia di marketing sostenibile

Puoi iniziare analizzando l’attuale impatto ambientale della tua azienda e concentrandoti sui risultati attuali e sulle iniziative future. Inoltre, ha senso verificare se nella tua nicchia ci sono alcuni importanti esempi di marketing sostenibile da cui puoi trarre ispirazione.

Ad esempio, se sei un marchio di cosmetici, ecco come potrebbero apparire i tuoi potenziali sforzi di marketing sostenibile:

  1. Descrivi come l’utilizzo dei tuoi prodotti aiuta i tuoi clienti ad imparare l’amor proprio.
  2. Condividi le storie dei clienti sui tuoi prodotti che influiscono positivamente sul loro benessere mentale.
  3. Istruisci i tuoi clienti su come dovrebbe essere riciclato il tuo imballaggio.
  4. Dai ai tuoi iscritti suggerimenti su come conservare e utilizzare i cosmetici prodotti per prolungarne la durata di conservazione e ridurre gli sprechi.
  5. Condividi suggerimenti sulla sostenibilità e collabora con influencer eco-consapevoli sui social media.
  6. Incoraggia e promuovi iniziative e progetti sostenibili all’interno della tua azienda.

Per modellare la tua strategia di marketing sostenibile unica nel suo genere, puoi porre a te stesso e al tuo team le seguenti domande.

Cultura e valori Catena di fornitura Prodotto Visione
Come potete integrare la sostenibilità negli obiettivi della tua azienda? Come imballate, immagazzinate e trasportate le merci? In che modo il tuo prodotto aiuta i tuoi clienti a vivere una vita più sostenibile, sana e felice? Quali sono i vostri obiettivi di sostenibilità per i prossimi cinque anni?
Attraete attivamente candidati provenienti da contesti diversi? Che materiali usate? Da dove vengono? Cosa succede ai vostri prodotti dopo che si rompono? Possono essere riparati o riciclati? Ci sono attivisti, opinion leader, ONG o fondazioni a cui vorresti che il tuo marchio fosse associato?
Che cosa attira le persone nella cultura della tua azienda? In che modo la tua azienda garantisce il loro benessere? Come garantisci che i tuoi fornitori utilizzano pratiche etiche e rispettano gli stessi standard ecologici? Cosa fate per prolungare la vita dei vostri prodotti? I tuoi clienti affezionati saranno disposti a pagare di più per opzioni di prodotto più sostenibili?

Rispondere a queste domande ti aiuterà a capire cosa è necessario fare in futuro e quali fatti puoi già utilizzare nelle tue comunicazioni di marketing.

5 esempi di marketing sostenibile

Per questa sezione, abbiamo selezionato esempi reali di aziende che riescono a bilanciare con successo la crescita del business e l’impatto positivo e a sfruttare il marketing sostenibile.

Naturalmente, questi e altri marchi non hanno capito tutto. Hanno una lunga strada da fare prima di diventare a zero emissioni di carbonio e pienamente sostenibili ed equi, ma è una maratona, non uno sprint.

Ci vorrà tempo perché le aziende adottino nuovi standard, ma vediamo chiaramente che si sta verificando un cambiamento positivo, ed è ciò che conta di più.

Esempio di marketing sostenibile n. 1 IKEA

La visione di IKEA è sempre stata orientata alla sostenibilità: “Creare una vita quotidiana migliore per molte persone”. Nelle sue comunicazioni di marketing, l’azienda non spinge il consumo fine a se stesso. Invece, IKEA promuove uno stile di vita consapevole, lento e sano.

L’azienda introduce costantemente cambiamenti e innovazioni eco-compatibili aiutando i propri clienti a produrre meno rifiuti, ridurre il consumo di energia e risparmiare denaro. Ad esempio, IKEA ha eliminato gradualmente tutte le batterie alcaline non ricaricabili e le ha sostituite con batterie ricaricabili. Inoltre, mira a utilizzare solo materiali rinnovabili o riciclati entro il 2030 e a offrire più opzioni a base vegetale.

alternative vegetali di IKEA
Le alternative vegetali di IKEA alle tradizionali polpette

Gli sforzi di marketing sostenibile di IKEA includono:

  • collaborare con startup che sviluppano soluzioni per l’energia pulita e il risparmio idrico;
  • promuovere iniziative per ridurre gli sprechi alimentari;
  • garantire pratiche di reclutamento imparziali;
  • condividere storie aziendali legate alla sostenibilità;
  • mostrare da dove provengono il legno e il cotone;
  • condividere i propri risultati e futuri obiettivi di sostenibilità;
  • collaborare con organizzazioni della società civile che sostengono l’imprenditorialità sociale;
  • pubblicare regolarmente rapporti sulla sostenibilità;
  • condividere i profitti con la fondazione IKEA, un’organizzazione filantropica indipendente focalizzata sul clima e sulle comunità.

Inoltre, IKEA ha recentemente testato un innovativo negozio temporaneo rifornito interamente di prodotti IKEA di seconda mano.

mercati IKEA riacquistano mobili IKEA da clienti
Alcuni mercati IKEA riacquistano mobili IKEA da clienti che non ne hanno più bisogno

Come ogni altro colosso aziendale, anche IKEA deve periodicamente affrontare critiche per alcune delle sue pratiche. Ma il marketing sostenibile aiuta l’azienda a rimediare agli errori del passato e a dimostrare che il suo impatto positivo prevale.

Esempio di marketing sostenibile n.2 Patagonia

Patagonia è un’azienda con uno scopo concreto che dimostra che è possibile realizzare profitti aiutando allo stesso tempo il pianeta. Ecco solo una piccola panoramica di ciò che fa il marchio per migliorare il proprio impatto ambientale.

Iniziative ecologiche
Iniziative ecologiche di Patagonia

Le attività di marketing della sostenibilità di Patagonia si estendono ben oltre i confini di una tipica iniziativa commerciale ecologica.

Il marchio offre riparazioni gratuite di indumenti e incoraggia inoltre i propri clienti a utilizzare maggiormente l’attrezzatura che già possiedono frequentando i laboratori di riparazione fai-da-te di Patagonia e guardando tutorial di riparazione. Patagonia ripara circa 1.000 articoli al mese e ha un piano ambizioso per tenere tutta la sua attrezzatura fuori dalle discariche.

riparazioni gratuite
Patagonia offre ai propri clienti riparazioni gratuite degli ingranaggi

L’azienda paga una tassa sulla Terra autoimposta donando l’1% dei suoi profitti a organizzazioni no-profit ambientali. Patagonia concede anche sovvenzioni a organizzazioni ambientaliste di base e condivide storie di attivismo.

Patagonia è molto aperta riguardo:

  • le sue strutture e i suoi fornitori;
  • l’origine e la qualità dei suoi materiali:
  • il suo sistema di supporto ai lavoratori;
  • i suoi processi di produzione e i prodotti chimici utilizzati;
  • come sono garantiti i salari dignitosi nella sua catena di fornitura;
  • come le qualità chiave del tessuto come la sicurezza e l’impermeabilità sono testate.

Ultimo ma non meno importante, Patagonia offre intenzionalmente la consegna gratuita per ordini superiori a 75 dollari per incoraggiare i clienti a fare acquisti in modo più consapevole e ad acquistare in grandi quantità invece di ordinare, ad esempio, un paio di calzini. Questo è un modo sottile per ridurre le emissioni di carbonio senza rendere inaccessibili gli acquisti in Patagonia.

Esempio di marketing sostenibile n. 3 Honest Tea

Questo marchio di tè biologico ha la missione di promuovere uno stile di vita sano, ridurre il proprio impatto ambientale, aiutare gli agricoltori ad accedere a attrezzature e istruzione migliori e rendere le bevande biologiche più convenienti.

Non tutti i grandi marchi di bevande analcoliche possono sviluppare una solida strategia di marketing sostenibile, ma Honest Tea ce la fa facilmente. Il marchio adotta un approccio umile ma fiducioso e si concentra sui suoi piccoli successi, come l’introduzione di più bevande non zuccherate in bottiglie riciclabili.

Honest Tea utilizza il marketing sostenibile per attirare un pubblico più consapevole alla ricerca di bevande a basso costo che facciano bene anche a loro e il pianeta. Nei suoi messaggi di marketing, il marchio afferma chiaramente che i suoi ingredienti provengono da fonti responsabili ed eque nei confronti degli agricoltori. Inoltre, il marchio educa i propri clienti su come riciclare nel modo giusto.

Honest Tea
Honest Tea aiuta i suoi clienti a riciclare come dei professionisti

Honest Tea pubblica anche rapporti per dimostrare come sta mantenendo le sue promesse ecologiche. L’azienda accetta richieste di donazioni e sponsorizzazioni e collabora con organizzazioni e fondazioni ambientaliste.

Esempio di marketing sostenibile n.4 The Body Shop

Questa azienda di cosmetici ha promosso la sostenibilità e la cura di sé fin dal primo giorno, e ora il suo slogan dice apertamente “Esistiamo per lottare per un mondo più giusto e più bello”.

The Body Shop ha un buon numero di iniziative di sostenibilità che puntano a ridurre la loro impronta ecologica. Ad esempio, il marchio ha creato un programma di ricarica per ridurre la quantità di plastica monouso che i suoi clienti devono buttare via.

iniziativa ecologica
L’iniziativa ecologica di The Body Shop

Inoltre, l’azienda sta lavorando attivamente per creare una cultura del lavoro pienamente inclusiva, positiva e trasparente. Nel complesso, questo esempio di marketing sostenibile dimostra un approccio omnicanale olistico.

processo di assunzione trasparente
The Body Shop utilizza un processo di assunzione trasparente

Oltre a ciò, The Body Shop ha un team di attivisti a tempo pieno con sede a Londra e team locali in tutto il mondo. Attualmente, l’azienda utilizza campagne di marketing su vasta scala per trasferire il potere ai giovani e aiutarli a partecipare al processo decisionale.

Esempio di marketing sostenibile n.5 Planet Oat

Questo produttore di latte vegetale fa il possibile per garantire che i suoi prodotti e processi hanno un impatto positivo sulla vita delle persone e sul pianeta. Nelle sue comunicazioni di marketing, il marchio specifica che il suo latte d’avena è ricco di proteine ​​e fibre ed è privo di additivi artificiali, il che lo rende un’opzione davvero migliore per te.

L’azienda ha lanciato il progetto The Planet Oat a sostegno delle organizzazioni no-profit che combattono l’inquinamento dell’acqua e del suolo, studiano gli ecosistemi sottomarini, piantano alberi e salvano e riabilitano gli animali selvatici.

Planet Oat
Planet Oat supporta molteplici organizzazioni ambientaliste

Inoltre, questo marchio insegna ai suoi clienti come vivere una vita più sostenibile e sana cucinando deliziosi pasti e dessert a casa utilizzando i prodotti Planet Oat.

Cosa fare e cosa non fare nel marketing sostenibile

Facciamo un breve riassunto basato su ciò che abbiamo imparato dai nostri esempi di marketing sostenibile.

Le cose da fare nel marketing sostenibile:

  1. Ascolta il tuo pubblico e sostieni le cause in cui credono.
  2. Non essere timido riguardo ai risultati della tua azienda, anche quelli piccoli.
  3. Stabilisci obiettivi di sostenibilità chiari e tracciabili e lavora per raggiungerli.
  4. Collabora con influencer ecologici ed esperti di sostenibilità.
  5. Crea le tue iniziative e i tuoi sforzi in materia di sostenibilità.
  6. Stimola innovazioni e progetti verdi all’interno della tua azienda.
  7. Amplifica la voce degli attivisti e delle organizzazioni no-profit.

Le cose da non fare nel marketing sostenibile:

  1. Non esagerare i tuoi progressi in materia di sostenibilità solo per attirare l’attenzione del tuo pubblico target.
  2. Non nascondere sotto il tappeto fatti spiacevoli sulla tua azienda invece di affrontarli.
  3. Non cercare di educare i tuoi clienti se non conosci l’argomento abbastanza a fondo.
  4. Non fissare obiettivi irrealistici solo per impressionare il tuo pubblico.
  5. Non dire, dimostra.

Diventare positivi per il clima nella nostra economia attuale è impegnativo, se non impossibile, ma ciò non significa che le aziende dovrebbero smettere di provarci. È vero il contrario: più i marchi si fanno sentire, maggiore sarà la presa delle loro iniziative ecologiche.

Scegli canali affidabili e non invadenti per il tuo marketing sostenibile

Invia messaggi personalizzati, informativi, coinvolgenti e di conversione e assicurati che il tuo pubblico li noterà. Prova il nostro servizio di automazione del marketing e vendite — ti consente di creare email straordinarie in pochi minuti e automatizzare le comunicazioni del tuo marchio senza perdere il tocco personale.

Offriamo un semplice builder trascina e rilascia, modelli personalizzabili, una funzione di segmentazione del pubblico, un builder di moduli di iscrizione, utili integrazioni e molto di più. Nessun vincolo: puoi provarlo gratuitamente per assicurarti che sia adatto alla tua attività.

Pubblicato il:

14 Maggio 2024

Elena Timofeeva

Good writing makes my heart beat faster. So does a good conversion rate. In my free time, I obsessively learn...

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading...
Punteggio medio: 5/5
Totale voti: 1

Condividi:

Facebook Twitter