Chatbot

Come creare un bot Telegram per la tua azienda: guida passo per passo

10 min per leggere

Come creare un bot Telegram per la tua azienda: guida passo per passo

Con un bacino di 700 milioni di utenti attivi in tutto il mondo ogni mese, Telegram è grande. Molti apprezzano questo servizio di messaggeria perché è multipiattaforma e altamente sicuro. Diverse aziende, a loro volta, trovano che i chatbot e i canali di Telegram siano le sue caratteristiche migliori e li utilizzano ampiamente per aumentare il coinvolgimento, incrementare le vendite e indirizzare il traffico.

In questo post, scopriremo cos’è un chatbot Telegram e come le aziende possono utilizzarlo. Lungo il percorso, ti mostreremo alcuni casi d’uso dei bot di Telegram in diversi settori. E dulcis in fundo: ti insegneremo a crearne uno utilizzando il nostro builder di chatbot. Entriamo nel vivo!

Cos’è un chatbot Telegram?

I chatbot di Telegram sono piccoli programmi che vengono eseguiti all’interno dell’ambiente Telegram e non richiedono ulteriori procedure di installazione. Per costruirli, si utilizzano flussi di messaggi con risposte predefinite — auto-risposte — e azioni per svolgere funzioni specifiche, seguire istruzioni o interagire con una persona.

Ci sono una serie di ragioni per cui i bot di Telegram sono così popolari:

  1. Sono facili da usare. Rispetto a diverse app e servizi, non è necessario ricordare quando e dove cliccare per fare questo o quello; un bot è universale e facile da usare, e offre una comunicazione semplice attraverso risposte rapide o testi.
  2. Sono minimamente promozionali. Il chatbot ha pochissima pubblicità, soprattutto nella forma che siamo abituati a vedere. Si concentra maggiormente sulle esigenze dell’utente e sul prevedere i suoi desideri.
  3. Non richiedono agli utenti di effettuare di nuovo il login. Gli utenti non devono registrarsi, autenticarsi o effettuare nuovamente il login ogni volta che utilizzano un bot. Le persone lo usano solo quando è necessario e quando non ne hanno più bisogno possono bloccare la chat.

Come possono le aziende usare i bot su Telegram?

I chatbot di Telegram aiutano le aziende ad automatizzare le attività di routine, fornendo una maggiore portata e personalizzazione dei messaggi e, quindi, maggiori opportunità di conversione. I chatbot sono un canale eccellente per le aziende per richiedere e raccogliere informazioni rilevanti sul proprio pubblico target.

Chatbot di Telegram per aziende di eCommerce

Le compagnie di eCommerce possono creare un bot Telegram per aiutare i clienti a trovare le offerte e a fare acquisti in primo luogo. Una volta effettuato un ordine, gli utenti possono ricevere aggiornamenti tempestivi sullo stato di elaborazione e di spedizione del loro ordine utilizzando i chatbot Telegram.

Il bot Amazon Search & Price è un ottimo esempio di come aiutare gli utenti a trovare gli articoli che cercano a un prezzo che rientri nel loro budget. Utilizzando questo bot, otterrai un elenco di articoli che soddisfano le tue esigenze, il loro link su Amazon e un grafico che mostra lo storico dei prezzi.

amazon telegram bot
Iniziare con il chatbot Amazon Search & Price su Telegram

Chatbot di Telegram per l’industria sanitaria

Le organizzazioni sanitarie possono creare un bot Telegram per aiutare i loro clienti ad ottenere consigli medici o a fissare un appuntamento. Un bot può intervenire per organizzare meglio i percorsi dei pazienti o la gestione dei farmaci. Ad esempio, iCliniq, un ospedale virtuale, ha introdotto il suo bot Telegram che consente agli utenti di ottenere risposte alle loro domande da medici reali.

icliniq telegram bot
Ottenere una consulenza medica con il chatbot Telegram di iCliniq

Chatbot di Telegram per fornitori di servizi online

I fornitori di servizi online possono equipaggiare i loro chatbot Telegram per alleggerire l’onere dei loro professionisti dell’assistenza clienti e automatizzare la comunicazione con i loro clienti o utenti. Ciò significa che i clienti possono ottenere soluzioni ai loro problemi giorno e notte, senza dover cercare un numero di telefono di assistenza ed essere messi in attesa.

I servizi online possono anche integrare un bot per rendere l’utilizzo dei loro strumenti più facile per gli utenti.

github telegram chatbot
Conoscere il bot di GitHub su Telegram

Chatbot di Telegram per compagnie di viaggi e turismo

Le aziende di viaggi possono usare i bot Telegram come agenti di viaggio virtuali per fornire raccomandazioni personali dopo aver chiesto ai potenziali clienti le loro preferenze in termini di budget, tipo di destinazione o domande simili. Un bot può anche rispondere alle domande frequenti, accettare o cancellare ed effettuare prenotazioni.

Di seguito, un esempio di chatbot di viaggi su Telegram che aiuta gli utenti a cercare voli, ottenere ispirazione sulle destinazioni e trovare opzioni di alloggio.

eddy travels telegram chatbot
Cercare un volo usando il chatbot Telegram di Eddy Travels

Esistono anche altri casi d’uso per i chatbot di Telegram. Ad esempio, un ristorante può usare un bot Telegram per accettare ordini di cibo, una piattaforma di notizie può fornire notifiche sui nuovi contenuti utilizzando un bot, un centro di apprendimento può informare gli utenti sui prossimi eventi e molto altro.

Come creare un bot su Telegram gratuitamente con SendPulse

Passiamo ora alle funzionalità dei chatbot per Telegram creati con SendPulse. Per descrivere in dettaglio le funzionalità disponibili, abbiamo creato un semplice chatbot per un gruppo rock immaginario.

Interagire con un nuovo chatbot Telegram

Ecco come appare questo flusso nel nostro builder di chatbot:

telegram chatbot flow
Visione complessiva di un flusso di comunicazione nel builder di chatbot SendPulse

Il primo passo per costruire un flusso di messaggi è creare un chatbot Telegram e collegarlo a SendPulse. Se disponi già di un bot Telegram, passa al passo 2.

Passo 1. Crea un nuovo bot per Telegram

Cerca @botfather nella barra di ricerca di Telegram. Per creare un nuovo bot Telegram, invia il comando /newbot al Botfather. Poi dai al tuo bot Telegram un nome amichevole e indica un nome utente unico.

Dopodiché, il BotFather genererà un token di accesso necessario per autorizzare il nuovo bot ed inviare richieste all’API del bot. Questo token di accesso serve anche a collegare il bot al tuo account SendPulse.

telegram bot access token
Creare un nuovo bot Telegram tramite BotFather

Passo 2. Connetti il tuo bot Telegram al tuo account SendPulse

Vai alla sezione “Messengers” del tuo account SendPulse e scegli la scheda “Manage bots” (Gestisci bot): qui puoi collegare i tuoi bot di Telegram, WhatsApp, Instagram e Facebook Messenger. Vai alla sezione Telegram e incolla il token di accesso ricevuto dal BotFather, quindi clicca su “Enable” (Attivare).

connectng telegram bot to sendpulse
Incollare il token di accesso nella scheda “Gestisci bot”

Per essere sicuro di aver collegato il bot con successo e per testarlo, iscriviti ad esso.

subscribing to bot
Iscriversi al bot

Una volta connesso, vedrai il tuo bot Telegram nell’elenco dei bot connessi che puoi gestire. Nel nostro caso, si tratta del bot Cute Cate Band.

telegram bot enabled
Il nuovo chatbot Telegram nel nostro account SendPulse

Il nostro chatbot Telegram è collegato, ora possiamo usarlo per creare un flusso di comunicazione. Ma prima, impostiamo la struttura del bot.

Passo 3. Organizza la struttura del bot

I nostri chatbot funzionano sulla base di trigger — condizioni utilizzate per inviare una risposta automatica o generare flussi di messaggi. Per costruire il tuo chatbot Telegram, puoi utilizzare due tipi di trigger: predefinito e personalizzato.

Trigger predefiniti

Subito dopo aver aperto il bot Telegram precedentemente collegato al tuo account, vedrai una serie di trigger predefiniti che possono essere utilizzati per avviare una serie di messaggi del chatbot: “Welcome message” (Messaggio di benvenuto), “Standard reply” (Risposta standard) e “Unsubscribscribe from bot” (Disiscrizione dal bot).

chatbot predefined triggers
Trigger predefiniti per un bot Telegram

Messaggio di benvenuto

Usa questo trigger per inviare una notifica subito dopo l’iscrizione di un utente. Di solito è un blocco “Message” (Messaggio) a cui si possono aggiungere testo, immagini, file, ritardo, pulsanti e altri elementi per adattarlo alle tue esigenze.

chatbot welcome message trigger
Opzioni di impostazione per un messaggio di benvenuto

In alternativa, puoi usare questo messaggio per fornire informazioni su come annullare l’iscrizione al bot. In questo modo si ricorda agli utenti che possono cancellarsi dal chatbot Telegram in qualsiasi momento. Specifica che gli utenti devono usare il comando “/unsubscribe” o “/stop” per farlo. Puoi modificare o eliminare questo elemento di testo.

Anche se puoi disattivare il trigger “Welcome message” (Messaggio di benvenuto), ti consigliamo di salutare i nuovi iscritti e di interagire con loro.

telegram bot welcome message
Esempio di messaggio di benvenuto da un chatbot

Risposta standard

Il chatbot può rispondere a parole chiave che sono state precedentemente collegate a un trigger specifico. E’ impossibile prevedere tutte le domande che gli utenti potrebbero avere. Quindi dovresti pensare bene alla “Standard reply” che ogni abbonato riceverà quando digita una parola chiave che non è collegata ad alcun trigger.

Scrivi un testo universale per questo tipo di risposta, per aiutare gli utenti a risolvere i loro problemi. Ad esempio, puoi specificare il tuo numero di telefono o aggiungere un link a un modulo di feedback. Puoi anche configurare il chatbot in modo che esso colleghi l’utente con un agente dell’assistenza clienti, in modo che un umano possa risolvere la sua questione.

Puoi trasferire l’utente ad una persona utilizzando il blocco “Action” (Azione). Durante la creazione del flusso di risposta automatica, clicca sull’opzione “Open the chat” (Apri la chat) nel pannello delle impostazioni dell’elemento. L’agente dell’assistenza clienti può procedere con il dialogo e gli utenti non riceveranno la notifica di reindirizzamento ad un’altra chat.

telegram bot standard reply
Un esempio di flusso in risposta al trigger “Risposta standard”

Disiscrizione da un bot

Questo trigger attiva una notifica automatica di avvenuta disiscrizione dopo aver ricevuto la richiesta da parte di un utente. Esiste un messaggio standard nel builder di chatbot, ma puoi sempre cambiarla.

unsubscribe from bot trigger
La risposta automatica standard a “Disiscriversi dal bot”

Spesso i trigger predefiniti non sono sufficienti per una comunicazione significativa con gli iscritti, per cui è necessario configurare una serie di trigger personalizzati. Lascia che ti mostriamo come.

Trigger personalizzati

Per creare una condizione necessaria che avvii una risposta automatica o un flusso di messaggi, vai alla scheda “Bot structure” (Struttura bot) e clicca si “Create a new trigger” (Crea un nuovo trigger).

creating new trigger
Aggiungere manualmente un nuovo trigger

Quindi, scegli uno dei due tipi di trigger per i chatbot disponibili: “After subscription” (Dopo l’iscrizione) o “Keyword” (Parola chiave).

Dopo l’iscrizione

Esso avvia un flusso di risposte automatiche entro il periodo di tempo indicato dall’utente in minuti, ore o giorni.

after subscription trigger
Aggiungere il trigger “Dopo l’iscrizione”

Puoi sostituire il trigger “Messaggio di benvenuto” con quello sopra citato per presentare la tua azienda, i prodotti, i prezzi o un programma di fidelizzazione.

Parole chiave

Questo tipo di trigger avvia il necessario flusso di risposte automatiche reagendo a parole o frasi specifiche.

keywords trigger
Impostare il trigger “Keyword”

Quando il tuo trigger è pronto, procedi con la creazione di un flusso di messaggi.

Passo 4. Imposta un flusso di risposte automatiche nel builder di messaggi del chatbot

Per creare un flusso di risposte automatiche per il chatbot, puoi utilizzare gli elementi “Message” (Messaggio), “Flow” (Flusso), “Action” (Azione), “Pause” (Pausa) e altri.

Elementi per creare un flusso
Elementi per creare un flusso di risposte automatiche

Quindi, iniziamo scegliendo un trigger e cliccando su “Create a flow” (Crea un flusso).

creating a new flow
Creare un nuovo flusso per il trigger selezionato

Imposta l’elemento “Start”

Inserisci il messaggio che gli utenti riceveranno non appena il trigger scelto sarà avviato. Nell’esempio seguente, il messaggio sarà inviato subito dopo una nuova iscrizione, perché abbiamo utilizzato il trigger predefinito “Messaggio di benvenuto”.

setting up the start element
L’elemento “Start” nel builder di messaggi del chatbot

Puoi inviare il messaggio successivo solo dopo che un utente ha reagito al precedente, ad esempio cliccando sul tasto allegato al messaggio. Per aggiungerlo al builder, clicca su “Add button” (Aggiungi tasto), digita il testo utilizzando non più di 20 simboli e inserisci un link se necessario. Nel nostro caso, si tratta di un semplice “Hi Bot Cute Cat”.

welcome message button
Aggiungere un tasto per attivare i messaggi successivi nel flusso

Quando gli utenti cliccheranno su questo tasto, riceveranno il nostro messaggio successivo.

Aggiungi l’elemento “Messaggio”

Trascina l’elemento “Message” (Messaggio) nell’area di lavoro. Faremo in modo che questo messaggio assomigli a un menù. Aggiungeremo quindi tre diversi tasti: “Updates”, “Upcoming tour dates” e “Customer care”.

setting up message element
Creare tre diversi scenari per il nostro flusso di risposte automatiche

Ciascuno dei tasti sarà collegato al messaggio corrispondente.

message flows
Integrare il flusso con altri elementi “Messaggio”

Oltre al testo, alle variabili, alle emoji o ai tasti, puoi integrare il messaggio con un’immagine, un file, una lista o utilizzare un ritardo — un indicatore di digitazione per imitare la comunicazione dal vivo.

message elements
Elementi che puoi aggiungere al messaggio del chatbot

Puoi anche richiedere agli iscritti di inserire i loro dati come stringhe, numeri, date, indirizzi email, numeri di telefono o URL. Questi dati saranno salvati in variabili esistenti o appena create. Se i dati digitati da un iscritto non sono validi, puoi creare un messaggio di richiesta per l’iscritto.

user input element
Aggiungere un elemento “User input” (Input utente) per raccogliere gli indirizzi email degli iscritti al bot

Per assicurarti che l’input sia accurato per i valori di stringa e numerici, puoi aggiungere risposte rapide, consentendo ai tuoi iscritti di scegliere una risposta interessante tra le varianti predefinite.

adding quick replies
Aggiungere risposte veloci all’elemento “Messaggio”

Consulta la nostra Base di Conoscenza per maggiori dettagli su come impostare l’elemento “Input utente”.

Sviluppa il tuo flusso di risposte automatiche con elementi aggiuntivi

Puoi aggiungere altri tre tipi di elementi al tuo flusso di messaggi: “Pause” (Pausa), “Flow” (Flusso) e “Action” (Azione), tutti presenti nel pannello di sinistra.

L’elemento “Pausa”

Usa questo elemento per ritardare l’invio del messaggio successivo nel flusso. La durata della pausa può variare da alcuni minuti a un giorno.

pause element
L’elemento “Pausa”

L’elemento “Azione”

Questo elemento include le seguenti opzioni:

  • aprire la chat;
  • disiscriversi dal bot;
  • aggiungere un tag;
  • aggiungere una variabile;
  • inviare webhook.

Abbiamo usato il blocco “Action” (Azione) per passare la chat con un iscritto a un agente dell’assistenza clienti.

action element
Le opzioni dell’elemento “Azione”

L’elemento “Flusso”

Questo elemento ti consente di reindirizzare gli utenti ad altri flussi di messaggi per evitare di avere elementi duplicati.

flow element
L’elemento “Flusso”

Abbiamo finito, adesso non ti resta che seguire la nostra guida e creare il tuo bot Telegram per potenziare la tua attività!

Pubblicato il:

26 Aprile 2023

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading...
Punteggio medio: 5/5
Totale voti: 2

Condividi:

Facebook Twitter